menu di Natale

Home Forum La Biblioteca Il Natale menu di Natale

Questo argomento contiene 10 risposte, ha 0 partecipanti, ed è stato aggiornato da gaviota argentea gaviota argentea 12 anni, 5 mesi fa.

Stai vedendo 12 articoli - dal 1 a 12 (di 12 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #157174
    gaviota argentea
    gaviota argentea
    Partecipante

    Stamattina, accertato finalmente chi ci sarà a Natale e, cioè, figlio nuora e nipotina, cognata e nipote, ho deciso come impostare il menu, senza tanti voli pindarici, ma con piatti collaudati che spero di riuscire a preparare in anticipo.
    Antipasto di salmone e caviale ( viene la cognata e…noblesse obblige 😉 )
    timballo di anelletti ( Caterina li adora)
    filetto di maiale con cipolle e arance
    cuori di carciofo e radicchio tardivo di Treviso
    insalata mista
    frutta
    torta decorata non so ancora come ( domani mi procuro la pasta di mandorle e comincio a studiare.

    #256358
    gabriela
    gabriela
    Partecipante

    Dato che hai aperto le danze aggiungo il mio menù per la cena degli auguri con gli amici. Nei giorni di festa non so ancora come ci organizzeremo.

    Specifico che è la classica cena in cui ognuno porta qualcosa, quindi non ci sarà un vero filo conduttore

    Aperitivo
    Coppette mignon di salsa tzatzichi e salsa guacamole in cui intingere streghe, taralli e tortilas.
    Veneziana farcita alle creme di pesce
    Spremute di frutta
    (Non so ancora cosa arriverà come componente moderatametne alcoolica)

    Antipasto
    Blinis con panna acida, salmone e proletarie* uova di lompo (*saremo in 24… fate voi 😈 )
    Danubio per gli adolescenti che non apprezzano altro che i panini al prosciutto 🙄

    Portate centrali (che non saprei come altro definire)
    Mousse di tonno (non la facevo più da anni ma mi è stata espressamente richiesta)
    Insalata russa (vd. parentesi precedente 😉 )
    Insalata di patate e gamberetti all’aneto
    Insalata mista con frutta e frutta secca
    Eventualmente (se qualcuno desiderasse qualcosa di caldo) teglia di verdure al forno

    Dessert
    Macedonia di frutta
    Panettone farcito sdraiato (sic! 🙄 )
    e gli altri… a sorpresa*

    Il tutto accompagnato da spumante* italiano ancora da definire.

    * P.S.: Mi stavo dimenticando di aggiornare i dolci a sorpresa e i vini: una cheesecake alla fragola, molto delicata, e una cheesecake al cioccolato.
    Lo “spumante” in realtà era un Verdicchio Garofoli giustamente fermissimo che ben si accordava con tutte le portate.
    Per il dolce hanno scelto un Müller-Thurgau Brut che non approvo con il dessert; non avendone bevuto mi sono limitata a rispettare i gusti degli ospiti bevitori 😛

    #256359
    gaviota argentea
    gaviota argentea
    Partecipante

    Gabri, ricordo ancora la foto di una bellissima mousse di tonno che avevi postato su un altro forum.
    Inoltre ti ringrazio per l’idea dell’insalata russa, è una vita che non la faccio e se riuscirò a a trovare il tempo te la copierò.

    #256360
    Dida
    Dida
    Partecipante

    Ecco il mio menu di Natale che sarà replicato anche a Santo Stefano visto che figlio, nuora e nipoti a Natale saranno dai consuoceri e il giorno dopo da noi.

    Antipasti
    Prosciutto crudo di Parma, lingua salmistrata, salame e speck d’oca, salame di puro suino
    Salmone affumicato
    Caviale (gentilmente offerto dalla mia colf ucraina e arrivante dalla Russia) con crostini e burro
    Paté di fagiano
    Filetti di pollo all’acciuga (vecchissima ricetta di CI di circa 40 anni fa, oramai entrata a far parte della tradizione familiare))
    Mousse di tonno + Mousse di mortadella
    Insalata russa
    Sottoli e sottaceti di produzione propria

    Niente primo piatto al massimo una tazza di brodo di carni miste.

    Secondo
    Cappone arrosto
    Patate al grasso di arrosto
    Insalata trevigiana alla salsa di senape e acciughe

    Dolci e frutta
    Panettone tradizionale
    Datteri
    Mandaranci
    Noci e arachidi

    Vino: Cartizze, Montirosso dei Colli Trevigiani, Moscato d’Asti e Sangue di Giuda spumante dell’Oltrepo Pavese.

    Quest’anno abbiamo rinunciato al tacchino, sono troppo grossi quelli in vendita e poi ballano in giro per giorni. In compenso mangeremo il cappone che a me piace tantissimo e che è anni che non faccio, speriamo bene…

    #256361
    gabriela
    gabriela
    Partecipante

    @gaviota argentea wrote:

    …ricordo ancora la foto…

    Ho chiesto a Val di cercarmela nel suo archivio di foto, ma temo che farò prima a fotografarla di nuovo 😈

    #256362
    Mariangela
    Mariangela
    Partecipante

    Di massima il nostro:

    Il pater ha il salame e con quello non possiamo sbizzarrirci molto, per cui

    Salmone marinato con l’aneto, pane nero e burro salato
    Salame, carciofini sott’olio diretti dalla Sardegna.

    Casoncelli begamaschi con pancetta, salvia e burro.

    Cappone con ripieno della Martina,
    Patate arrosto fatte da Paola
    Insalata Susanna

    Frutta

    Tronchetto.

    #256363
    gabriela
    gabriela
    Partecipante

    @gaviota argentea wrote:

    …la foto…

    Eccola!

    #256364


    Quest’anno mi sento un po’ depressa… 🙁 non ho voglia di fare grandi cose e nemmeno di spendere tanti soldi per il menu della vigilia.

    Prima regola (per me) evitare come la peste il pesce, è un cibo da straricchi ormai, e di farmi prendere per il collo dalle pescherie e spendere 40€ (se bastano) per dei gamberi o cifre similari per altre cose… decisamente lo trovo molto poco etico (preferisco fare beneficienza).

    Quindi al massimo mi orienterò sul tonno sott’olio da proporre in vari modi. Per cui pensavo di organizzarmi così:

    Antipasti:
    Tartine o bruschettine con:
    taleggio e zucchine trifolate (da servire calde)
    paté di pomodorini secchi sott’olio con maggiorana e scaglie di pecorino
    melanzane alla marinara e ricotta forte
    mousse di tonno con formaggio quark e capperi

    Primo piatto:
    Ravioli ricotta e spinaci fatti in casa.

    Secondo:
    Sostituito da sfizietti fritti (nella migliore tradizione romana):
    bastoncini di zucchine, rondelle di melanzane, broccoli romaneschi (quelli verdi), carciofi.
    Pesce finto (si usa molto in liguria, è una purea di patate alla quale viene mescolato del tonno sott’olio, prezzemolo e qualche cappero, poi si dà la forma di un grosso pescione e si serve su un piatto da portata decorato come la fantasia suggerisce, tagliando dei cetrilini sottili sottili si possono riprodurre le squame del pesce e viene molto carino).

    Dessert:
    Budino di castagne che ho postato sotto alla ricetta di Dida qui: topic10011.html

    Frutta secca:
    preparo un bel piatto coloratissimo con datteri al naturale, albicocche e fichi secchi, prugne e papaya essiccata, cedro e arancia candita e se faccio in tempo scorzette di arancia ricoperte al cioccolato, noci, nocciole.

    Dolci tipici
    I soliti natalizi (panforte di Siena, panettone, pandoro, torrone)

    Caffè, una buona grappa vini e spumante rigorosamente italianissimi (quest’anno più che mai non transigo)

    Può andare? 🙄 🙄 🙄

    #256365

    mimma
    Membro

    Quando arrivano le feste mi viene una gran melaconia, in piú qui fa caldo perció si mangia sempre troppo. Noi andremo da Patrizia e ognuno porterá qualche cosa, io devo portare quello che faró per vendere. Paté, humus, guacamole, tort caprese e empanada gallega, del resto si incaricheranno le altre figlie.
    Gabriela, metti la ricetta della mousse di tonno, ha la gelatina ?

    #256366
    gabriela
    gabriela
    Partecipante

    Sì Mimma, ha la gelatina.
    Ho pubblicato la ricetta.

    #256367
    Mariangela
    Mariangela
    Partecipante

    Susanna, io uso spesso il pesce surgelato, quando all’Esselunga è in offerta lo prendo sempre, sopratutto scampi e gamberi, rigorosamente del mare del nord o dell’atlantico.
    Hanno pure aperto un negozio di surgelato, sopratutto pesce e piatti pronti, fra l’altro buoni a Dalmine, con prezzi più che accettabili.

    #256368
    gaviota argentea
    gaviota argentea
    Partecipante

    Capita anche a me di usare pesce surgelato, evitando quello proveniente dall’Indopacifico, o del pesce di allevamento. Ma per Natale non si pone il problema: quasi tutti i miei commensali non amano il pesce e lo mangiano solo se “costretti” e allora…
    Per la vigilia le tradizioni di casa mia prevedono verdura lessa ( cime di rapa o in mancanza cicoria con olio e limone) e i famosi ed economici panzerotti. Gli “acquisiti”, come una mia cugina definisce marito e figli, hanno sposato, felici queste usanze e quindi si va avanti così. Anzi Margherita si è già informata :”Li fai,vero, i panzerotti i 24?”

Stai vedendo 12 articoli - dal 1 a 12 (di 12 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.